fbpx

Bonus registratori di cassa telematici per il regime forfettario

I contribuenti in regime forfettario potranno usufruire del credito di imposta o bonus per l’acquisto o l’adattamento del registratore di cassa telematico, a partire dal mese successivo a quello in cui è effettuato l’ultimo degli adempimenti tra l’acquisto e il pagamento della relativa fattura. Questo è quanto chiarisce l’Agenzia delle Entrate nella circolare num. 3 del 21 febbraio 2020.

L’ articolo 2 comma 6quinquies del Dl 127/2015 ha stabilito che nel 2019 e 2020, a fronte dell’acquisto o dell’adattamento degli strumenti con cui effettuare la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi è concesso ai contribuenti un contributo, sotto forma di credito di imposta, pari al 50% rispetto alla spesa sostenuta, con un massimo di 250 € in caso di acquisto e di 50 € in caso di adattamento per ogni apparecchio.

Come e quando usare il bonus per i registratori di cassa?

Il bonus per i registratori di cassa telematici in regime forfettario deve essere utilizzato in compensazione tramite il modello F24 indicando il codice tributo 6899 che indica il credito di imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate.

Il credito dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi del periodo di imposta in cui è stata sostenuta la spesa per la quale si è goduto del bonus.

 

Se desideri ricevere la nostra consulenza contattaci dal form in basso:

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *