fbpx

Rottamazione ter: cartelle 2019 bollo auto e superbollo non pagati

Con il nuovo decreto fiscale 2019 i cittadini e le imprese hanno 8 strade per sanare i loro debiti con il fisco a seconda del debito. Nello specifico, per il bollo auto e il superbollo non pagati, hanno due possibilità il condono o la rottamazione-ter 2019. I cittadini potranno sanare le loro pendenze con il fisco attraverso una nuova rottamazione delle cartelle. Insomma coloro che non hanno pagato, entro 60 giorni, il bollo auto potranno presentare entro il 2019 la domanda di adesione rottamazione alla agenzia delle entrate in modo da ottenere un considerevole sconto sull’importo della cartella o delle cartelle.

Possono essere rottamate oltre alle cartelle del bollo auto anche:

1.Condono imposte, compresa l’IVA, tributi, e quelle relative ai contributi INPS INAIL;

2.Condono multe stradali;

3.Condono ruoli emessi da Regioni, Province, Città metropolitane e Comuni come ICI e tassa sui rifiuti

Quando si può aderire alla rottamazione ter 2019 per bolli auto o superbollo?

Il cittadino può aderire alla rottamazione di bolli non pagati e notificati tra il 1°gennaio 2010 ed il 31 dicembre 2017. Così facendo sull’importo verranno sottratti gli interessi e le sanzioni.

Come deve procedere?

Il cittadino o l’impresa deve presentare la domanda di adesione entro il 30 aprile 2019 e poi, pagare l’importo condonato in un’unica soluzione o al massimo in dieci rate di pari importo in 5 anni con un interesse pari al 2% e non al 4,5%.

A chi spetta la rottamazione ter per il  condono bollo auto 2019 e il superbollo?

Il condono cartelle 2019 compresi bollo auto, multe stradali, tributi locali e ICI spetta a tutti i contribuenti con cartelle di pagamento notificate tra il 1°gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010. La cancellazione del debito è automatica entro la fine del 2018.

 

Richiedici una consulenza, contattaci dal form in basso: 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *